Riflessologia facciale

Ponti Cristina

La riflessologia facciale, il cui nome originale è Dien Chan, è nata in Vietnam agli inizi degli anni ottanta. Questa tecnica, messa a punto dal Professor Bùi Quôc Châu, ha però radici molto più antiche, tanto che pare che la medicina popolare vietnamita sia più antica di quella cinese.
La riflessologia facciale è un trattamento olistico basato sul riequilibrio energetico. A volte l’energia vitale non scorre come dovrebbe e ciò causa disfunzioni e malattie.
Questo metodo si basa sul principio che ogni parte del nostro organismo corrisponde a piccole aree sul viso. Lavorando queste “zone riflesse” si raggiunge, attraverso il sistema nervoso, la parte del corpo interessata ripristinandone il flusso energetico e inducendone l’autoguarigione.
Il volto è la sede naturale dei 5 organi di senso ed è ricco di terminazioni nervose; è quindi il luogo di elezione per percepire e trasferire le stimolazioni esterne al cervello. Ecco perché sul viso la riflessologia è così potente.

COME VIENE PRATICATA
La riflessologia facciale è una pratica molto rilassante che viene eseguita esercitando pressioni e stimolazioni di specifici punti e zone del viso con l’aiuto delle dita e di appositi strumenti. Comodamente distesi sul lettino, un delicato sottofondo musicale e il tocco leggero del massaggio favoriranno un profondo relax.

Dopo una seduta individuale viene insegnato al ricevente quali punti stimolare per la propria problematica, al fine di mantenere libero il circuito energetico sino all’incontro successivo.
Questo consente, a chi lo desidera, di prendersi cura di se stessi, un primo passo per molti processi di guarigione.

OBIETTIVO DEL TRATTAMENTO
Sciogliere i blocchi energetici ed eliminare lo stress che sta all’origine di disturbi e malattie per ritrovare benessere fisico e mentale. Attraverso la stimolazione di punti sul viso si donerà beneficio a tutto l’organismo sia per un rilassamento generale immediato che per la riduzione di disturbi e dolori.

QUANDO RICORRERE ALLA RIFLESSOLOGIA
La riflessologia facciale può essere utilizzata a livello preventivo per rinforzare le difese immunitarie e per una regolarizzazione delle funzioni organiche con miglioramento dello stato psicofisico.

Inoltre è uno strumento di riequilibrio energetico che interviene sugli squilibri più comuni, fino ad arrivare alla gestione di problematiche più complesse:
Ansia, Stress, Insonnia, Dolori muscolari e articolari, Mal di testa, Affezioni dermatologiche, Ritenzione idrica, Allergie, Disturbi gastro-intestinali, respiratori, urologici, ginecologici e circolatori.

Il Dien Chan, con un apposito massaggio, permette di ottenere ottimi risultati anche dal punto di vista estetico: riattivazione della microcircolazione sanguigna, miglioramento dell’elasticità cutanea, distensione dei tratti del viso, attenuazione delle rughe.

La riflessologia facciale, come coadiuvante ai trattamenti medici classici, può attivare la loro azione, abbreviando i tempi di recupero.

La riflessologia facciale non ha controindicazioni: è una tecnica adatta a tutti anche ai bambini.